Possono calare le reti in mare dai 120 ai 130 giorni l’anno, a seconda delle dimensioni delle barche. La pesca è di fatto praticabile un giorno ogni tre. Ma ora, alle restrizioni imposte dai fermi per la riproduzione e dalla politica comunitaria, si aggiunge una tempesta che sta per abbattersi sui pescherecci di tutta Italia. E’ il caro gasolio, un aumento medio annuo del 67%, che, come ha sottolineato la Coldiretti del Molise, rischia di mandare a fondo l’intera marineria regionale.
Il carburante è arrivato ai massimi record, con il petrolio a quasi 90 dollari al barile, le ripercussioni sui costi del gasolio mettono a rischio la quasi totalità delle aziende della pesca per le quali la voce carburante rappresenta fino oltre alla metà dei costi da sostenere.
Numeri che anche in Molise sono importanti, come ha sottolineato Impresapesca, con almeno un centinaio di pescherecci sui quali lavorano più di 400 addetti. Numeri che supportano le statistiche, dietro i quali, però ci sono famiglie, bambini che vivono dei frutti del mare. A questi vanno aggiunti le pescherie e i ristoranti che lavorano sulla costa e in tutta la regione.
Senza risorse adeguate, hanno rimarcato le associazioni di categoria, il settore rischia di saltare e per questo la Regione e il presidente Toma, che ha la delega alla pesca, sono stati sollecitati a intervenire, sia nei confronti del governo affinché faccia pressioni in Europa per calmierare il prezzo del gasolio, sia con risorse proprie che consentano alle imprese di ottimizzare gli equipaggiamenti, innovare i processi di lavorazione e di conservazione del pescato locale, per essere più competitivi e garantire ai consumatori pesce di qualità sempre più elevata.
In caso contrari i pescherecci saranno costretti a navigare in perdita o a tagliare le uscite favorendo le importazioni di pesce straniero.
Un’alternativa nefasta e sicuramente da scongiurare.

Potrebbe interessanti anche:

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’associazione Notti Mediterranee di Roccavivara presenta il programma delle iniziative 2022

Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, l’Associazione Notti Mediterranee di Roccaviva…