“L’uomo del terzo millennio ha ancora bisogno di guardare al suo passato per cercare di non compiere quegli errori di cui si e’ dovuto e si dovra’ sempre vergognare”. Cosi’ il presidente del Consiglio regionale, Salvatore Micone, in occasione della ‘Giornata della Memoria’ che si celebra ogni anno il 27 gennaio. “Gli spettri del razzismo, del negazionismo, della supremazia del forte sul debole – le sue parole – sono sempre in agguato, possono ancora condizionare le menti e gli animi anche dell’uomo del terzo millennio. A loro dobbiamo contrapporre, come societa’ e come civilta’, gli ideali piu’ belli per la salvaguardia dei diritti umani che l’uomo ha saputo, nella sua lunga evoluzione singola e collettiva, individuare prima e perseguire poi. Il tutto – conclude – nella consapevolezza che la pace e il rispetto tra le nazioni e le persone vanno conquistate ogni giorno e non possono essere mai considerate un bene acquisito”.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…