“Basta a questo sistema di sfruttamento, chiediamo tutela e disponibilita’ nel mettere in discussione l’alternanza scuola-lavoro, studenti che lavorano in mancanza di sicurezza? Non e’ accettabile”. Cosi’ l’Unione degli studenti di Campobasso nel ricordo di Lorenzo Parelli lo studente friulano di 18 anni morto nell’ultimo giorno di stage dell’alternanza scuola-lavoro schiacciato da una grossa trave di metallo nell’azienda dove stava effettuando il tirocinio. “Eppure – sottolinea l’Uds – la scuola dovrebbe tutelare gli studenti e le studentesse, dovrebbe garantire Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (Pcto) adeguati, realmente sicuri e formativi, che non si trasformino in puro lavoro non retribuito, quindi sfruttamento. Noi studenti e studentesse non dimentichiamo, Lorenzo e’ uno di noi”.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…