Il sole negli occhi e poi il rumore sordo di un urto. Quando il corriere ha fermato il suo furgone ha capito subito di aver investito un pedone.
A terra un uomo che aveva battuto forte la testa. C’è voluta più di una mezz’ora perché in via Garibaldi arrivasse l’ambulanza da via Montegrappa. È stato lo stesso corriere ad avvisare il 118, spaventato anche dalle condizioni dell’anziano, che si lamentava.
Poco dopo sono arrivati i soccorritori dell’auto medica, partiti da Bojano. Loro hanno prestato le prime cure allo sfortunato e lo hanno coperto con i teli termici, per il freddo pungente delle prime ore del mattino.
Le sue condizioni, fin da subito, sono apparse critiche. L’uomo – che è il padre del consigliere regionale Gianluca Cefaratti – è rimasto a terra a lungo, prima di essere fasciato e stabilizzato per il trasporto in ospedale, in codice rosso.
All’arrivo al Cardarelli è stato sottoposto alla tac. Forte l’emorragia alla testa che ha reso necessario il trasferimento al Neuromed di Pozzilli.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…