La questione gigafactory tiene banco da mesi l’opinione pubblica e non solo: la visita di Carlo Tavares allo stabilimento Stellantis di Termoli ha scosso il mondo politico e sindacale.

L’amministratore delegato di Stellantis nel corso della visita allo stabilimento di Termoli non ha sciolto i dubbi sulla realizzazione della gigafactory ma li ha alimentati tenendo in sospeso i lavoratori.

I consiglieri di maggioranza del comune di Termoli hanno presentato un ordine del giorno per discutere della questione, primo firmatario il consigliere Vincenzo Sabella che ha chiesto al sindaco Francesco Roberti a e alla giunta d’impegnarsi e mettere in campo tutte le iniziative possibili per garantire la realizzazione della gigafactory a Termoli.

Presenti i rappresentati delle sigle sindacali UILM, FIM, FISMIC-UGL e ACQF che da tempo chiedevano un intervento da parte delle forze politiche.

Approvato all’unanimità l’ordine del giorno con 23 voti favorevoli.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…