Proclamato per il prossimo 28 gennaio lo sciopero degli infermieri aderenti al sindacato Nursind. Due i livelli della protesta: nazionale e locale. Sul fronte del contratto collettivo nazionale il sindacato chiede il rinnovo contrattuale e l’erogazione delle indennità specifiche al momento rimaste fuori dalla legge di Bilancio 2022. Sul piano locale, invece, il Nursind chiede all’Azienda Sanitaria Regionale il pagamento degli straordinari arretrati, come sottolinea il segretario provinciale di Isernia, Sonia Lepore.

Nella nota che proclama lo sciopero il sindacato sottolinea l’impegno strenuo profuso dagli infermieri durante la pandemia con turni anche di 12 ore. Quella del sindacato, tuttavia, sarà una protesta responsabile che non verrà effettuata con l’astensione dal lavoro. Coloro che parteciperanno allo sciopero lo faranno con un segno di lutto apposto al braccio.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…