Dopo 48 ore di ricerche è stato ritrovato senza vita il corpo di Lucio Grasso, il pescatore scomparso giovedì scorso nel Lago dei Cigni, a Torcino.

L’allarme era stato lanciato da un amico di pesca che aveva visto tornare a riva il gommone senza il 38enne, il quale, probabilmente, si era avventurato nelle acque del lago per recuperare la lenza della canna da pesca. Dopo due giorni di ricerche, il nucleo dei soccorritori di Piedimonte Matese ha rinvenuto il corpo di Lucio Grasso.

Lucio Grasso era di Castelpagano e si recava spesso a Riccia dove aveva diversi rapporti di amicizia. Uno sportivo, nelle vesti di portiere, che aveva vinto anche un torneo della Madonna del Carmine di Riccia con la squadra di calcio a 5 riccese.

Cordoglio nel comune fortorino, dove gli amici lo ricordano come un ragazzo gentile, educato e dal grande cuore.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…