A Benevento, nella prima giornata del girone di ritorno, il Circolo La Nebbia Cus Molise offre un’altra grande prestazione (così come accaduto in casa della capolista Active Network) ma torna a casa a mani vuote. La formazione del capoluogo, contro un’avversaria esperta e di qualità, ha confermato le sue potenzialità e si morde le mani per le tante occasioni sciupate sotto porta. La conferma arriva dalle parole del tecnico Marco Sanginario. “Siamo stati bravi a gestire alla grande la partita per lunghi tratti – argomenta – peccato perché abbiamo creato tanto ma concretizzato poco”. Al Palatedeschi è stata una serata speciale per il portiere molisano Luca Mariano che ha fatto il suo esordio in serie A2 tra i pali del Cln Cus Molise per sostituire l’infortunato Vinicius Oliveira. “Faccio a lui i miei personali complimenti – interviene il trainer – per l’ottimo esordio in campionato”. Adesso non c’è tempo per pensare. Per i rossoblù il tour de force prosegue. Mercoledì sera alle ore 19 ci sarà il recupero con la Lazio, partita di fondamentale importanza per capitan Di Stefano e compagni. In caso di successo, infatti, ci sarebbe l’approdo in coppa Italia (ne hanno diritto le prime quattro squadre alla fine del girone di andata). Se raggiunto sarebbe un traguardo straordinario, per giunta già ottenuto nella stagione precedente. La gara non è facile ma la squadra ha sempre dimostrato di poter mettere in difficoltà qualsiasi avversaria.

 

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Campobasso pronto a dare il via alla nuova stagione. Taurino ad un passo dall’Avellino

Lega Pro ferma ai box un po’ per tutte le società che ancora non comunicano le decisioni u…