Nella tarda serata di ieri si è chiuso ufficialmente il passaggio del classe 2002 Pablo Vitali dal Foggia al Campobasso. A distanza di qualche ora la società rossoblu ha annunciato l’ingaggio dell’esterno d’attacco classe ‘97 Olger Merkay proprio dal Foggia. L’accordo prevede la cessione di Vitali a titolo oneroso con il mantenimento di un’ulteriore percentuale in caso di rivendita futura. Merkay è cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Sampdoria. Con il Campobasso ha sottoscritto ha un contratto a scadenza fissata al trenta giugno 2024. A Vitali che si è legato al Foggia anch’egli fino allo stesso termine, il Campobasso porge i migliori auguri per una carriera luminosa.
L’attaccante romano lascia il Campobasso dopo un anno e mezzo nel quale ha messo insieme quaranta presenze e sette gol. Probabilmente il gol più spettacolare quello al Notaresco il primo aprile 2021 che valse l’1-0 per i rossoblu. Il Campobasso lo ha prelevato dal Montespaccato – eccellenza laziale – credendo molto nel giocatore che via Instagram ha ringraziato la società, lo staff tecnico, i compagni e l’ambiente.
Il volto nuovo del Campobasso è l’albanese Merkay, esterno destro d’attacco che alla corte di Zeman ha segnato diciassette presenze e due gol. Più fortunata sotto il profilo realizzativo la stagione precedente in quarta serie al Bra – società piemontese – in cui Merkay ha totalizzato trentasette partite e diciotto gol. È il primo rinforzo del mercato invernale del Campobasso e sarà disponibile già dalla partita di domenica. Non è escluso che ce ne siano degli altri a toccare sempre il reparto avanzato. Ad un certo punto sembrava che nello scambio Foggia – Campobasso potesse rientrare Di Francesco, ma le cose sono andate in maniera diversa. Pare che Zeman sia rimasto ben impressionato da Vitali proprio nella partita giocata a Selvapiana lo scorso diciassette ottobre.

Il girone C si impreziosisce grazie alla presenza di Pietro Iemmello da ieri sera ufficialmente un nuovo attaccante del Catanzaro. Scatenati i calabresi che sempre ieri hanno chiuso per la punta Tommaso Biasci dal Padova ed il centrocampista Luis Maldonado dal Catania. Iemmello scende dal Frosinone in Lega Pro, un universo che l’attaccante originario proprio di Catanzaro non viveva dalla stagione 2015/2016 quando militava nel Foggia. Con la maglia del Sassuolo il debutto in sere A. Da ricordare, nella carriera di Iemmello, un gol a San Siro che valse la vittoria storica del Benevento in casa del Milan.
Il Campobasso pensa alla Juve Stabia avversario contro cui riverserà tutta la voglia di vincere davanti al pubblico amico. Troppo datato l’ultimo sorriso a selva piana: era il 3 ottobre 2021 quando fu la Paganese a cadere nel catino rossoblu. A distanza di oltre tre mesi, il Campobasso avrà l’obbligo di riprovarci.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Campobasso pronto a dare il via alla nuova stagione. Taurino ad un passo dall’Avellino

Lega Pro ferma ai box un po’ per tutte le società che ancora non comunicano le decisioni u…