Tramite il decreto-legge n.4 del 28 gennaio 2019, è stato istituito il Reddito di Cittadinanza (RdC), quale nuova misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà. L’erogazione del beneficio è condizionata all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale o di completamento degli studi.

I beneficiari del RdC possono svolgere la loro attività anche nell’ambito dei Progetti di Pubblica Utilità (PUC), ovvero attività utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni, da svolgere presso il medesimo Comune di residenza.

A tal proposito, per garantire un’offerta collocativa ai possessori del Reddito, l’Amministrazione comunale di Agnone ha deliberato l’approvazione dei seguenti PUC: “Green Place” (ambito ambientale), “Io sono l’altro” (ambito sociale) e “Il bene collettivo” (ambito di tutela dei beni comuni).

Il Consigliere con delega al Personale, Mario Petrecca, è stato designato quale Responsabile delegato ai progetti PUC. Nei prossimi mesi, a seguito dell’espletamento degli iter burocratici, i cittadini agnonesi con RdC verranno coinvolti in tali lavori utili alla collettività.

Si tratta di un’occasione importante per tutti i possessori di Reddito di Cittadinanza – ha commentato il Consigliere Petrecca – Tramite i PUC che attiveremo, i cittadini avranno modo di impegnarsi in lavori utili per l’intera comunità. Un modo per rendere Agnone ancora più attrattiva, verde e aperta”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: un decesso, 61 nuovi positivi e 308 guariti

L’ultimo bollettino Asrem con i dati Covid in Molise. Da registrare ancora un decess…