Con una gara da recuperare per chiudere il girone di andata (partita con la Lazio posticipata a mercoledì 26), il Circolo La Nebbia Cus Molise si appresta ad iniziare il girone di ritorno. Domani sera, inizio fissato alle 20,30, i ragazzi di Marco Sanginario saranno di scena sul campo del Benevento nell’anticipo della prima giornata di ritorno, per una sfida affascinante e difficile allo stesso tempo. All’andata il quintetto di Cundari si impose al Palaunimol 4-3 ma domani sarà sicuramente un’altra partita. I rossoblù hanno una grande voglia di riscatto e lungo il cammino hanno confermato, tappa dopo tappa, di non essere inferiori a nessuno, anzi. Sono i numeri a dire che la squadra del capoluogo, con la miglior difesa del raggruppamento C (24 le reti al passivo) e la qualità offensiva di cui dispone, è in grado di poter impensierire chiunque in questo campionato. Risultati importanti frutto di lavoro, passione e sacrificio, hanno portato Di Stefano e soci a competere con le big e nel girone di ritorno il gruppo proverà a proseguire sulla strada intrapresa.

“Sappiamo bene che quella di domani non sarà una gara semplice – afferma alla vigilia il portiere Vinicius Oliveira – il Benevento ha tanta qualità e nel corso del girone di andata ha dimostrato di poter competere per obiettivi importanti. Comincia il girone di ritorno e rispetto all’andata sarà a mio avviso un altro tipo di campionato. I punti in palio cominciano a pesare in prospettiva futura e tutte le squadre daranno qualcosa in più in ogni partita”.

Il Cln Cus Molise, dal canto suo, vuole dimenticare in fretta il ko di Viterbo e allo stesso tempo vendicare, sportivamente parlando, la sconfitta dell’andata maturata di misura contro i giallorossi. “Quella era la prima giornata, il girone era nuovo – sottolinea il portiere dei rossoblù – domani ci attende un’altra partita. Sia noi che loro abbiamo preso le misure al campionato, ci conosciamo e sappiamo come affrontarci al meglio. Dal canto nostro metteremo in campo tanta grinta e voglia di portare a casa il successo. Rispettiamo i nostri avversari ma siano consapevoli di avere delle ottime qualità da poter sfruttare”. Il pensiero di Oliveira va poi alla stagione in generale. “Nel tempo, con tanto lavoro e sacrificio siamo cresciuti notevolmente – interviene il numero uno – abbiamo preso coscienza dei nostri mezzi e della forza del gruppo. Grazie a queste componenti sono arrivati dei risultati importanti che ci hanno condotto in alto in classifica generale. Il cammino è ancora lungo ma di certo non intendiamo accontentarci”.

 

 

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Giugliano promosso dalla D. Proiezioni sul nuovo girone C

Siamo oltre la metà di maggio, il campionato si è chiuso da circa un mese, la società ross…