Il governo deve accelerare, i sindacati chiedono di fare presto. Carlo Tavares aspetta i soldi per la realizzazione della gigafactory a termoli. L’amministratore di Stellantis è stato in visita nello stabilimento di Termoli, nell’incontro con i sindacati ha ribadito la volontà di creare la fabbrica delle batterie nella città adriatica ma c’è bisogno di chiudere la partita con il governo che ha già inserito nel piano nazionale di ripresa e resilienza un investimento di 1 miliardo di euro per 3 siti in Italia, tra questi c’è la gigafactory di Termoli.
All’incontro con Tavares c’erano Francesco Guida della Uilm, Giancarlo Ferrazzano della Fim-Cisl, Giovanni Mercogliano della Fismic e Antonio De Carlo della Ugl. La posizione è unanime: non c’è più tempo, bisogna velocizzare. Vogliono la conferma della fabbrica delle batterie e conoscere il piano industriale.
Si aspettano molto anche dal governo: non solo il varo di misure strutturali di incentivo all’acquisto di auto elettriche, ma anche e soprattutto misure di sostegno agli investimenti industriali nella transizione energetica.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…