Sono tantissimi anni che la popolazione aspetta il completamento della fondovalle Castellelce: il 2022 deve essere l’anno della svolta.

L’intervento viario di un valore di 25 milioni di euro a carico del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise.

Un intervento che collega la fondovalle Trignina con la Bifernina: il percorso vede lo sbocco dell’arteria all’altezza del bivio nel territorio di Palata e il viadotto dovrà essere realizzato sul comune di Acquaviva Collecroce.

I sindaci delle nove comunità interessate Acquaviva Collecroce, Palata, Castelmauro, Tavenna, San felice, Mafalda, Montemitro e Montefalcone si sono riuniti il mese scorso per condividere una proposta che si dovrà attuare entro quest’anno, presente all’incontro anche l’assessore regionale Vincenzo Niro.

I primi cittadini hanno evidenziato un ritardo nella realizzazione dei lavori e quello che li preoccupa e che non si possa realizzare  vanificando cosi anche l’attuazione di altre opere.

L’arteria è di fondamentale importanza è uno sbocco anche per i servizi sanitari ma non solo: lo stato in cui versano le strade creano un forte disagio a intere famiglie lavoratori e studenti che si vedono costretti a trasferirsi altrove o spostare le loro attività con la conseguenza dello spopolamento di interi paesi.

Potrebbe interessanti anche:

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsabile regionale Gino Donatelli di Trivento

“Bentornata Gardensia”, fermiamo la sclerosi multipla con un fiore. L’invito del responsab…