Una raffica di truffe online in provincia di Isernia: molti sono finiti nella rete dei furbetti che, tramite siti di acquisto e finti messaggi di Poste Italiane, hanno rubato soldi ai malcapitati.

I Carabinieri di Cantalupo nel Sannio hanno individuato uno straniero che, dopo aver inviato un falso link di Poste Italiane, ha contattato telefonicamente la malcapitata qualificandosi come operatore e inducendola ad eseguire delle operazioni al bancomat. Scoprendo così le credenziali del conto corrente, le ha rubato circa 6mila euro.
Esperienza simile è toccata anche a una donna che ha ricevuto sul telefono un messaggio circa presunti problemi tecnici della sua “Postepay Evolution” e, tramite un falso link di Poste Italiane, ha inviato i propri dati personali. Contattata successivamente da un falso operatore di Poste Italiane, individuato dai Carabinieri della stazione di Carpinone, è stata indotta ad accreditare 900 euro sulla poste pay della truffatrice.

Ma non finisce qua. I Carabinieri di Cantalupo hanno individuato anche un inserzionista che, dopo aver pubblicizzato la vendita di una coppia di pedali da bicicletta da corsa su subito.it, ha chiesto un bonifico di 460 euro ed è sparito subito dopo aver ricevuto la somma.

In azione anche i Carabinieri di Isernia: un uomo ha messo in vendita sulla piattaforma subito.it un iphone, ha poi contattato l’acquirente, convincendola a farsi accreditare sulla propria carta 150 di acconto prima di spedirle il pacco, che, però, non è mai arrivato.

Sono in corso tutti gli accertamenti del caso sui presunti responsabili.

Potrebbe interessanti anche:

La Fonderia Marinelli di Agnone lavora ad una campana per le spose del Sud

L’Università delle Generazioni di Agnone in un comunicato ha posto l’attenzion…