Ieri pomeriggio, presso la struttura dell’ex GIL di Campobasso, si è tenuta una nuova riunione del Parco Letterario “F. Jovine” che ha visto la partecipazione dei Sindaci dei 23 Comuni molisani aderenti al progetto e dell’Assessore Regionale al Turismo e alla Cultura, Vincenzo Cotugno, del Comitato Tecnico Scientifico e del Presidente Maurizio Varriano.

Durante l’assise si sono svolte le elezioni per designare il rappresentante dei Sindaci del Parco. Ad essere scelto all’unanimità è stato il primo cittadino di Agnone, Daniele Saia. Eletto come vice, invece, il Sindaco di Guardialfiera, Vincenzo Tozzi.

Saia, in qualità di rappresentante delegato, avrà il compito di far valere le istanze molisane presso i tavoli di discussione del Ministero della Cultura relativi al PNRR e presso i tavoli permanenti della Rete Nazionale dei Parchi Letterari.

Il ruolo di rappresentanza costituisce una responsabilità molto importante nell’ottica di rispondere alle necessità di rilancio e promozione turistico-culturale della nostra Regione. Il mio impegno sarà massimo nei tavoli romani per portare all’attenzione dei soggetti di competenza tutte le istanze dei Sindaci aderenti al Parco. – ha spiegato il Sindaco di Agnone – I fondi previsti dal capitolo culturale del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ammontano a più di 4 miliardi; tali finanziamenti dovranno essere ben ripartiti in progetti mirati di sviluppo.

Il Parco Letterario “Jovine” recentemente costituito lavorerà, con il contributo della Regione Molise e dei fondi del PNRR, al raggiungimento di obiettivi fondamentali per il rilancio del Molise, quali: promozione del patrimonio culturale, del patrimonio paesaggistico e del patrimonio storico.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente nei campi a Trivento, si ribalta il trattore e muore schiacciato un 85enne

  Incidente nei campi a Trivento, in contrada Quercia Piana, dove un anziano agricolt…