“In vista della ripresa in città dell’attività didattica in presenza, prevista per lunedì 17 gennaio 2022, come Amministrazione comunale abbiamo programmato una implementazione delle attività di screening attraverso test antigenici (tamponi rapidi) per la diagnosi del Covid-19, in modalità drive-in, nei giorni di sabato 15 gennaio e domenica 16 gennaio 2022, rivolti su base volontaria e gratuita, a tutti gli alunni e le alunne delle scuole dell’infanzia e primarie della nostra città secondo uno specifico calendario”. Così il sindaco di Campobasso Roberto Gravina nel confermare la ripresa delle lezioni in presenza per lunedì, annuncia lo screening per gli studenti.
L’attività di screening, con effettuazione di test-antigenici, avrà il supporto e il coordinamento della Croce Rossa Italiana e si svolgerà presso una postazione dedicata posta a Campobasso, in adiacenza alla Cittadella dell’economia – contrada da Selvapiana (stesso ingresso area vaccinale, ma con postazione presso centro fieristico – sx ingresso opportunamente segnalato).
In questi giorni, il numero di contagi in città ha tenuto conto anche della registrazione dei referti dei tamponi antigenici effettuati in precedenza, ma grazie alla campagna di vaccinazione, come si è potuto verificare, non vi sono stati incrementi significativi e rilevanti in termini di dati per quanto riguarda le ospedalizzazioni e, soprattutto, non ha prodotto ospedalizzazioni nella fascia di popolazione scolastica.
Per permettere una ripresa delle attività in classe più sicura a partire da lunedì 17 gennaio, i test antigenici in programma nelle giornate del 15 e 16 gennaio, verranno indirizzati alla fascia di popolazione scolastica per la quale la campagna di vaccinazione è ancora agli inizi.
Va inoltre ricordato che per poter fornire un quadro il più possibile reale della situazione e del tracciamento del virus, gli stessi test vanno eseguiti necessariamente non più di 48 ore prima del rientro in classe
“In questi giorni – ha evidenziato il primo cittadino – , il numero di contagi in città ha tenuto conto anche della registrazione dei referti dei tamponi antigenici effettuati in precedenza, ma grazie alla campagna di vaccinazione, come si è potuto verificare, non ha prodotto incrementi significativi e rilevanti in termini di dati per quanto riguarda le ospedalizzazioni e, soprattutto, non ha prodotto ospedalizzazioni nella fascia di popolazione scolastica”. 
In merito allo screening che sarà effettuato nel fine settimana il sindaco poi spiega: “Per permettere una ripresa delle attività in classe più sicura i test antigenici in programma nelle giornate del 15 e 16 gennaio, verranno indirizzati alla fascia di popolazione scolastica per la quale la campagna di vaccinazione è ancora agli inizi”.
Il calendario prevederà, sabato 15 gennaio, la mattina, dalle 8.30 alle 13.30, i test antigenici rivolti su base volontaria e gratuita per gli alunni e le alunne delle scuole primarie e dell’infanzia dell’Istituto Jovine e del Convitto Nazionale Mario Pagano. Il sabato pomeriggio, dalle 14.30 alle ore 17.30, toccherà alle primarie e dell’infanzia dell’istituto Petrone con i suoi vari plessi.
Domenica 16 gennaio, la mattina, dalle 8.30 alle 13.30, i test saranno destinati alla popolazione scolastica delle primarie e dell’infanzia degli Istituti Montini e Colozza, mentre il pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30, toccherà a quelli della D’Ovidio con i suoi vari plessi.

Potrebbe interessanti anche:

Accusati di truffa, prosciolti cinque medici del Basso Molise

Cinque medici del Basso Molise sono stati prosciolti dal giudice del tribunale di Larino, …