Con la prossima elezione del Presidente della Repubblica si apre la fase finale della XXXVIII legislatura. Tempo quindi di bilanci per partiti e movimenti e per chi rappresenta entrambi nelle assisi parlamentari di Camera e Senato. La delegazione molisana, complessivamente, è composta da sei parlamentari: gli onorevoli Antonio Federico, Giuseppina Occhionero e Rosa Alba Testamento alla Camera, a cui si aggiunge Annaelsa tartaglione, eletta però in Puglia; i senatori sono invece due: Luigi Di Marzio e Fabrizio Ortis. A fornire i dati sull’attività parlamentare è il sito Opeenparlamento che monitora i lavori delle due camere.

Iniziamo dal dato delle presenze in aula: al primo posto il senatore Ortis col 91% delle presenze, all’ultimo invece Tartaglione col 64%. In mezzo, in ordine decrescente: Federico 89, Occhionero 80, Di Marzio 77 e Testamento 71.

Sul fronte delle leggi presentate a prima firma, il bilancio è più che deludente. Sono 11 in tutto i progetti di legge presentati dei quali nessuno approvato. Scarsi quasi sempre gli argomenti: onorificenze militari, ordigni, raccolta dati ed escursionismo. Il più attivo sul fronte leggi è il senatore Ortis, con 5 proposte, seguono Occhionero con 3, Testamento con 2, Federico con una; Zero proposte invece da Di Marzio e Tartaglione.

Magro il bilancio anche per gli emendamenti a prima firma sugli atti parlamentari. Qui la più attiva è Tartaglione con 140 proposte mentre l’ultimo è Federico con solo 6. Tra loro Occhionero con 90, Testamento 25, Ortis 21 e Di Marzio 7.

Ci sono poi, sempre a prima firma, gli atti di indirizzo e sindacato ispettivo: mozioni, ordini del giorno, interpellanze e interrogazioni. Qui la classifica vede al primo posto Testamento con 69 atti, all’ultimo posto Di Marzio con uno solo. Tra loro: Occhionero con 60, Ortis con 43, Federico con 41, Tartaglione con 39.

Questa la fotografia nuda e cruda a poco meno da un anno dal rinnovo delle Camere. Un bilancio magro, quindi, soprattutto sul fronte legislativo, praticamente inesistente. Difficile prevedere un colpo di reni e un’inversione di tendenza nello scampolo di legislatura che resta.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente sulla Bifernina, oggi l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo

E’ stato conferito all’anatomopatologo Massimiliano Guerriero l’incarico di effettuare l’a…