Sarà l’autopsia, disposta dalla Procura di Larino ed eseguita oggi pomeriggio, a dover chiarire le cause della morte di Vittorio Quaglia, il giovane di Montenero di Bisaccia deceduto in un incidente agricolo in un terreno di Mafalda, domenica sera. Vittorio era alla guida del trattore, impegnato nei lavori di semina, ma su cosa sia successo subito dopo lo stabilirà la ricostruzione della dinamica dell’infortunio mortale, affidata ai carabinieri. Forse le lesioni letali provocate lanciandosi dal mezzo per evitare di finirci sotto, forse una caduta, il ruolo del trattore. Gli inquirenti sono al lavoro, saranno loro a fare chiarezza.
Il giorno della tragedia, i soccorritori hanno provato a rianimare Vittorio, a lungo, ma non c’è stato scampo.
A Montenero, intanto, c’è attesa per l’ultimo saluto. Il giorno dell’addio sarà lutto cittadino, proclamato dal sindaco Simona Contucci. Una comunità ancora sotto shock. Una disgrazia. Tutti di Vittorio ricordano il garbo, l’educazione, la sensibilità e l’intelligenza.
L’ennesimo incidente sul lavoro in Italia.

“Si tratta di un’altra dura prova per la nostra comunità, già scossa – aveva detto il sindaco, subito dopo la tragedia – dalla scomparsa di altri giovani vite nel recente passato; lo sgomento dei monteneresi è sicuramente grande, ma è altrettanto forte l’affetto con il quale i nostri concittadini si stringono unanimemente attorno alla famiglia di Vittorio”.
Il sindaco Contucci ha chiesto ai commercianti, per il giorno dei funerali, la chiusura momentanea dei propri negozi, abbassando le saracinesche in segno di rispetto e di ricordo per un giovane che ha perso la vita sul luogo del lavoro.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni politiche 2022, l’affluenza alle urne a Isernia (ORE 19)

Proseguono le votazioni delle elezioni politiche 2022. Alle ore 19 a Isernia il dato dell&…