Esprime soddisfazione il presidente della Regione Molise, Donato Toma, in merito alla ripartizione di oltre 6,5 miliardi del Pnrr e di circa 1,5 miliardi del Piano nazionale per gli investimenti complementari destinati alla sanità, sulla quale oggi è stata raggiunta l’intesa in Conferenza Stato-Regioni. Al Molise andranno euro 44.476.443,7.
Case di comunità, assistenza domiciliare e telemedicina, ospedali di comunità, ammodernamento tecnologico e digitale degli ospedali, sicurezza e sostenibilità ospedaliera, ma anche analisi dati, vigilanza livelli essenziali di assistenza, sviluppo delle competenze tecniche-professionali, digitali e manageriali del personale del sistema sanitaria sono gli assi portanti del nuovo sistema sanitario sui quali le Regioni sono chiamate a intervenire.
“Noi – dichiara Toma – siamo pronti. Siamo già al lavoro su questi temi, che saranno presenti nella prossima programmazione sanitaria 2022-2024. Riteniamo che la loro attuazione, unitamente ad altre azioni che stiamo predisponendo, possa migliorare il servizio sanitario regionale e adeguarlo alle aspettative dei molisani”.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni politiche 2022, l’affluenza alle urne a Isernia (ORE 19)

Proseguono le votazioni delle elezioni politiche 2022. Alle ore 19 a Isernia il dato dell&…