In questa fase della pandemia, con l’aumento dei casi ovunque, i medici di base continuano ad essere in prima linea nella lotta al Covid. Il segretario regionale della Fismu, Federazione sindacale dei Medici Uniti e medico di famiglia, ribadisce l’impegno totale nel campo di vaccini e tamponi, come da accordo sottoscritto a settembre, ma chiede condizioni adeguate affinché tutto possa essere espletato nel migliore dei modi e in sicurezza.
“Abbiamo sempre dato e continuiamo a dare la disponibilità, ma vogliamo ambienti pubblici adeguati” sottolinea. Nello specifico sui tamponi il segretario regionale Fismu è chiaro: “Possiamo acquistarli e possiamo farli senza problemi, ma essendo gli ambulatori piccoli con un solo positivo riscontrato dobbiamo sanificare e dunque si blocca l’attività. E’ necessario che abbiamo spazi adeguati” puntualizza.
Infine l’appello di Lavecchia, come medico, ai cittadini: “Ascoltate solo quanto viene detto dal mondo scientifico e diffidate della rete e delle fake che circolano online. Non alimentate paura e disinformazione”.

Potrebbe interessanti anche:

Festa di solidarietà, la Piccola Underground Orchestra a Pesche

Festeggiare insieme la solidarietà e il reciproco arricchimento tra persone: è l’obiettivo…