La nuova rivoluzione digitale che riguarderà tutte le emittenti televisive italiane è già partita. Tecnicamente si chiama switch off che, tradotto alla lettera, vuol dire spegnere ma che in questo caso vuol dire soprattutto riaccendere. I segnali TV verranno infatti progressivamente spenti e riaccesi in altra modalità che impone alle imprese televisive forti investimenti sul piano della tecnologia e delle infrastrutture. Un impegno economico rispetto al quale la Regione Molise ha deciso di intervenire con un aiuto concreto. Un sostegno che, nelle intenzioni del presidente Toma che ha incontrato gli editori del settore, non potrà essere inferiore al 50% della spesa sostenuta dalle aziende né superiore al 90% dello stesso investimento. Allo studio della regione c’è un bando che nei prossimi mesi accompagnerà le aziende nella fase definitiva di trasformazione delle frequenze.

L’intervento della Regione, come ha rimarcato il presidente Toma, ha una duplice funzione: da un lato il sostegno alle aziende e dall’altro il sostegno al pluralismo dell’informazione e della democrazia.

La procedura prevista dalla Regione, tra bando ed erogazione, dovrà concludersi entro il prossimo 30 giugno.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente nei campi a Trivento, si ribalta il trattore e muore schiacciato un 85enne

  Incidente nei campi a Trivento, in contrada Quercia Piana, dove un anziano agricolt…