Parziale retromarcia dell’Azienda sanitaria regionale in merito alla decisione di adottare turni di lavoro per gli operatori sanitari da 12 ore al giorno. Con una nuova nota i vertici Asrem hanno precisato che eventuali provvedimenti in questa direzione sono delegati ai primari. “A specifica di quanto precedentemente disposto – è scritto nel nuovo provvedimento firmato dal direttore sanitario Evelina Gollo e dal direttore generale Oreste Florenzano – si attribuisce ai direttori medici di Presidio e ai direttori delle Unità operative, limitatamente al periodo di emergenza sanitaria legata al covid, il monitoraggio e la valutazione della necessità di attivare modalità di articolazione dell’orario di lavoro dei dipendenti in relazione alle esigenze delle Unità operative e alla necessità di tutelare la sicurezza degli operatori e la continuità nell’assistenza all’utenza”.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…