La Regione Molise ha chiesto al Ministero delle politiche agricole di dichiarare l’eccezionalita’ della siccita’ verificatasi dal 2 maggio al 4 ottobre 2021 per l’applicazione nei territori danneggiati delle provvidenze del Fondo di solidarieta’ nazionale, anche in deroga ad alcune disposizioni del Dlgs. 102/2004, per i danni alle produzioni ammissibili all’assicurazione agevolata che, al verificarsi dell’evento, non beneficiavano della copertura di polizze assicurative. I territori della provincia di Campobasso sono: Acquaviva Collecroce, Bonefro, Colletorto, Duronia, Gambatesa, Guardialfiera, Macchia Valfortore, Mafalda, Molise, Montorio nei Frentani, Petrella Tifernina, Pietracatella, Portocannone, Provvidenti, Ripabottoni, Rotello, San Giuliano di Puglia, Sant’Elia a Pianisi, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Torella del Sannio e Ururi. La Regione ha quantificato in circa 3,4 milioni di euro l’entita’ complessiva dei danni accertati da indennizzare nei limiti delle risorse finanziarie che saranno eventualmente assegnate.

Potrebbe interessanti anche:

Ferrazzano, petali di fiori e una canzone di Irama per l’addio a Marco Di Palma

Petali di fiori sulla strada per l’ultimo viaggio nel suo paese. Ferrazzano ha salut…