L’amministrazione comunale di Campobasso, anche quest’anno, come i due precedenti, ha approvato entro i termini il bilancio preventivo per il triennio 2022- 2024. Il documento contabile ha ottenuto il via libera dell’Aula con 20 voti a favore, quelli della maggioranza e del consigliere Sabusco, le astensioni di Esposito, Venditti di Forza Italia, Passarella del Gruppo Misto e i sei voti contrari DI Chierchia e Trivisonno del Pd, Battista della Sinistra per Campobasso, Tramontano, Pascale e D’Alessandro della Lega.
Un bilancio, quello approvato da Palazzo San Giorgio, che risente inevitabilmente degli effetti della pandemia. “L’emergenza legata al Covid – ha spiegato il sindaco, Roberto Gravina – ha segnato in modo significativo il bilancio degli ultimi anni. Siamo riusciti a reggere l’onda d’urto che ha avuto sia nel 2020 che nel 2021 pesanti ripercussioni sulle finanze comunali, grazie al lavoro di efficientamento e razionalizzazione delle spese. Ora – ha aggiunto il primo cittadino – abbiamo il dovere, in attesa che arrivino i fondi promessi dal Governo, di mantenere i conti in ordine per evitare di trovarsi in situazioni di seria difficoltà”. Sul capitolo spese, scendono gli oneri riferiti alle rate dei mutui, viene contenuta la spesa per il personale, senza intaccare la qualità dei servizi. Nelle previsioni di spesa in bilancio, una quota importante è stata destinata a 51 nuove assunzioni, per oltre un milione e mezzo di euro. In relazione al piano di investimenti, per il 2022 invece, l’amministrazione comunale ha previsto oltre 53 milioni di euro di opere in tutti i settori, nel segno della progettazione con la candidatura di progetti a bandi europei, statali e regionali, oltre all’intenzione di sfruttare appieno le risorse messe a disposizione del Pnrr. Va avanti l’azione di recupero della Tari per gli anni pregressi. “L’approvazione del bilancio consente di operare già dal primo gennaio,consentendo all’amministrazione comunale di perseguire gli obiettivi del nostro programma elettorale e rispondere alle esigenze della collettività”, ha concluso il sindaco Gravina.

Potrebbe interessanti anche:

Inclusione, iniziativa Associazione persone down e Dynamo Camp a Campobasso

L’inclusione rende il mondo più colorato e un mondo colorato è più bello. Un concett…