E’ fissato per domani alle 10, nell’aula della Corte d’Assise in Tribunale a Campobasso, davanti al Gip Veronica D’Agnone, l’interrogatorio di garanzia di Giovanni De Vivo, 37 anni, l’uomo fermato con l’accusa dell’omicidio di Christian Micatrotta, 38enne ucciso la notte tra la vigilia e Natale alla rotatoria di Via Vico, nel capoluogo, con coltellate al collo. Omicidio volontario è l’ipotesi di reato. Christian è morto mentre veniva portato in ospedale. Interrogatorio di Garanzia, dunque, e convalida dell’arresto domani, alla presenza dell’avvocato di De Vivo, Mariano Prencipe il quale ha sottolineato di non essere riuscito a parlare col suo assistito che è stato portato in carcere a Benevento. “Uffici colloqui chiusi” ha detto Prencipe.
Sempre domani il PM procederà al conferimento dell’incarico al medico legale per l’autopsia sul corpo di Christian Micatrotta.
Il Sostituto Procuratore Elisa Sabusco ha ascoltato le testimonianze nella Caserma dei carabinieri di via Mazzini, dove era stato portato l’uomo fermato. Ascoltate le persone che erano con la vittima, due. Pare che i tre abbiano suonato a casa dell’indagato. Cosa poi sia successo con precisione, perché sia spuntato il coltello, è al vaglio degli inquirenti. Sul posto sono stati effettuati i rilievi. Vecchie ruggini, conti in sospeso? Tutte ipotesi su cui si lavora. “Allo stato delle indagini – è scritto nella nota ufficiale della Procura di Campobasso – il contrasto tra i soggetti coinvolti sembra aver avuto origine nell’acquisto di un modesto quantitativo di droga”.
Campobasso è sotto shock per quanto accaduto. Sul luogo dove Christian è stato ucciso sono stati portati dei fiori e una sciarpa del Campobasso. Lui era un appassionato di calcio e tifoso. Tanti i messaggi di amici sui social, che lo ricordano con affetto, increduli per quanto accaduto. Sulla pagina Facebook dell’Associazione Passione Rossoblu Campobasso una foto di Chistian con la sciarpa del Lupo e un messaggio di vicinanza e cordoglio. “Una morte che addolora e sconvolge – si legge – lascia un vuoto incolmabile nel cuore di chi lo ha conosciuto. Che riposi in pace e tifi la sua squadra da lassù”.

Potrebbe interessanti anche:

Elezioni politiche, in Molise parte la sfida in rosa

Una sfida nella sfida, è quella che si appresta a vivere il Molise alle prossime elezioni …