Undicesima giornata a domicilio per le squadre campobassane, nel campionato di serie B trasferta in casa della capolista Itria per la Chaminade, mentre nel secondo campionato nazionale il Cln Cus Molise sarà ospite dell’Academy Pescara. Per entrambe le società, domani, sarà l’ultima gara del 2021, le ostilità riprenderanno sabato 8 gennaio.

Partiamo dalla A2, la squadra di Sanginario dopo la sconfitta interna contro una delle big del torneo, il Genzano, vuole riprendere la marcia per blindare la salvezza diretta. La distanza dalla zona calda è assolutamente rassicurante per Barrichello e compagni, 12 punti sono un abisso, ma l’occasione per chiudere i giochi è davvero ghiotta. La sfida in terra abruzzese sarà la penultima del girone d’andata, prima di un ciclo terribile di gare per il Cus Molise, post feste Lazio, Benevento e Sala Consilina in sequenza. Per questi motivi sono vietati cali di concentrazione contro il Pescara che in 10 giornate ha vinto una sola volta contro il Mirafin fanalino di coda. Sanginario dovrà fare a meno di Lucas, squalificato dopo il rosso, eccessivo, rimediato contro il Genzano, ma potrà contare sul nuovo innesto arrivato dal calcio mercato: Leo Moraes. Un giocatore di grandissima esperienza, selezionato con cura dallo staff tecnico della società. Universale, classe 89, Moraes arriva dal Sala Consilina, squadra dello stesso raggruppamento, una vita sportiva passata in A2 sempre in grandi piazze subito pronto a scendere in campo domani pomeriggio. Un arrivo importante che denota la volontà della società di provare a rinforzare l’organico per restare nei quartieri altissimi della graduatoria.

la Chaminade

Nel girone G di serie B, la Chaminade sarà ospite della capolista Itria. I brindisini comando il raggruppamento insieme al Canosa, nessun passo falso per entrambe le squadre pugliesi, nove partite giocate, nove vittorie, in attesa dello scontro diretto che si giocherà l’8 gennaio. Trasferta davvero proibitiva per la Chaminade, reduce da un periodo assolutamente negativo. Solo un punto raccolto nelle ultime sei gare, con 4 sconfitte consecutive sul groppone, i rossoblu sono in affanno e la situazione in classifica è peggiorata. Al momento la Chaminade occupa il terz’ultimo posto in zona play out, la classifica è comunque corta considerando che il Senise, al momento salvo, ha solo una lunghezza in più. Passarelli e compagni avranno modo e tempo per certificare il mantenimento della categoria, di certo le velleità per un torneo diverso sembrano ormai accantonate. Ora bisogna cambiare obiettivo e vivere alla giornata, gara dopo gara cercando di tornare a muovere la classifica per risalire la china. I ragazzi di Cavaliere e Marsella hanno tutte le carte in regola per restare in B, ed una reazione d’orgoglio è attesa già domani nella tana della capolista. Servirà una vera e propria impresa per fermare la corsa inarrestabile dell’Itria, i campobassani non hanno nulla da perdere e proprio in queste condizioni si materializzano, spesso, giornate trionfali da ricordare per sempre.

Potrebbe interessanti anche:

Bocce, Colavecchia vince a Campobasso, Pellicanò si impone a Riccia

Prosegue l’attività boccistica agonistica in un periodo particolarmente intenso tra campio…