9.3 C
Campobasso
domenica, Marzo 3, 2024

Commissioni di invalidità, la proposta del M5S: “Aboliamole, sono lente e costose”. In Consiglio passa la mozione

AperturaCommissioni di invalidità, la proposta del M5S: "Aboliamole, sono lente e costose". In Consiglio passa la mozione

Convocato per l’esame di invalidità ma nel frattempo muore. A sollevare il caso è il Movimento 5 Stelle che cita l’episodio come paradigma per denunciare le lentezza delle commissioni incaricate degli accertamenti necessari al riconoscimento dell’invalidità e all’assegnazione della relativa indennità. Lente e costose, poiché dalle casse regionali ogni anno c’è un esborso di 800 mila euro per mantenerle in piedi. Sei commissioni, due per ogni distretto sanitario, che spesso e volentieri vengono composte con una scorciatoia, direttamente dalla Giunta regionale, invece che secondo la procedura ordinaria che fa invece riferimento ad un apposito elenco predisposto dall’Azienda sanitaria regionale. A farne le spese – dicono i 5 Stelle – sono i cittadini più fragili e bisognosi; da qui la mozione che propone di trasferire le relative competenze all’Inps. Primo firmatario, Angelo Primiani.

Il risparmio stimato, quindi, 250 mila euro all’anno, rappresenta una bella risorsa da poter reinvestire in altri ambiti sanitari, specie laddove sanità e sociale confinano.

Adesso bisognerà capire sul piano pratico quali saranno gli esiti della mozione che impegna nella direzione indicata il presidente della regione. Le mozioni, va ricordato, rappresentano degli atti di indirizzo senza alcuna forza cogente. L’iniziativa resta quindi tutta di carattere politico.

Ultime Notizie