Nella giornata di ieri, il Sindaco di Capracotta Candido Paglione è intervenuto all’Assemblea Nazionale UNCEM (unione nazionale comuni, comunità ed enti montani).

L’UNCEM rilancia un messaggio chiaro: le aree interne e montane sono indispensabili per la rinascita, ma devono essere messe in condizione di operare. Per il governo è intervenuta la Ministra Gelmini, con la quale ho interloquito, ponendo il tema del ripopolamento e del riabitare i nostri luoghi. L’arrivo – finalmente – della banda ultralarga può essere una grande opportunità, concreta, ma occorre facilitare, con apposite norme, lo smart working. – ha spiegato Paglione – Anche perché non è scritto da nessuna parte che si debba fare tutto nelle città e nei centri più grandi. E poi ho rilanciato su alcune questioni semplici e immediate, che possono però dare il segno di un’attenzione concreta, tangibile: una fiscalità di vantaggio, cominciando con l’azzeramento delle imposte regionali sui combustibili da riscaldamento, a partire dai comuni situati nelle fasce climatiche più fredde.

Le risorse si potrebbero prendere dal nuovo fondo per la montagna che la Gelmini ha proposto di portare a 200 milioni, decuplicandolo.  – ha concluso il Sindaco – E poi una forma di supporto tecnico ai piccoli comuni per consentire loro di partecipare ai bandi del PNRR. Insomma, piccole ma significative azioni da mettere in campo subito, con un occhio rivolto – però – alle grandi questioni delle aree montane su cui l’attenzione resta alta.”

Potrebbe interessanti anche:

Rievocazione storica ad Agnone: tornano le lavandaie dei lavatoi

Ad Agnone arriva una nuova rievocazione storica. Il Comitato di Quartiere “Agnone Ce…