Dopo il museo ‘Storico Aldo’, nasce il Premio Aldo Biscardi alla Comunicazione e allo Sport in memoria del grande giornalista sportivo molisano. La presentazione della prima edizione, che vivrà la sua cerimonia finale a Larino nel prossimo giugno, e’ avvenuta oggi al salone d’onore del Coni. Popolare, innovativo, originale, capace di includere la massa con particolare attenzione ai giovani che formava e motivava, con un mix di ironia, passione, attaccamento alle origini, storia, innovazione, intuito e spontaneita’: “Aldo era #aldoditutti e questo Premio e’ nel nostro intento il #premioditutti”, la filosofia del riconoscimento, che mira alla creazione di una grande community trasversale a categorie sociali, culturali e di genere. Oltre a sostenere iniziative che promuovano il recupero sociale dei giovani attraverso lo sport come l’opera di Don Antonio Coluccia nel quartiere romano di San Basilio. Sono stati tanti i personaggi che si sono susseguiti nel ricordo di Biscardi. A partire da Max Giusti: “Ero affezionato ad Aldo, raccontava lo sport con una leggerezza che oggi dovremmo tornare ad utilizzare”. Mentre la figlia, Antonella Biscardi, ha espresso la volonta’ che “da questo premio uscisse la progettualita’ e la passione per la professione giornalistica”. Il presidente del Coni Giovanni Malago’, ha ricordato che “Aldo era molto amico di mio padre e si era affezionato anche al sottoscritto. Quando Aldo ti invitava a vedere le partite in studio da lui era la cosa piu’ bella del mondo. Ti sentivi onorato e felice”. Mentre il presidente e ad di Sport e Salute Vito Cozzoli ha osservato: “Aldo ci ha raccontato lo sport come ci piace, un totem del giornalismo sportivo pero’ oggi mettiamo a frutto l’intuizione di Aldo, quella della funzione sociale dello sport. Sosterremo questo premio nel ricordo e nel nome di Aldo Biscardi”. Il ricordo di Biscardi ha destato l’interesse anche di Roma Capitale, tanto che l’assessore Grandi eventi, sport e turismo di Roma Capitale, Alessandro Onorato, ha riconosciuto: “Come Roma Capitale vorremmo utilizzare questo premio per tramandare la storia di giornalisti come Biscardi ma anche Galeazzi per fare in modo di tramandarli anche a chi non li ha conosciuti”. La cerimonia di premiazione avverra’ il 25 giugno 2022 nella sala Freda del palazzo Ducale di Larino, adiacente al museo Storico Aldo.

Potrebbe interessanti anche:

Inchiesta riciclaggio a Molise, consiglieri di minoranza chiedono incontro al Prefetto

“Siamo preoccupati per quanto sta accadendo nella piccola comunità di Molise, per questo a…