Tradito da una foto postata su Facebook e dopo qualche ora un latitante di origine molisane è stato rintracciato e arrestato.

L’uomo un 47enne ricercato per rapina truffa e ricettazione, reati commessi nelle provincie di Campobasso e Chieti dal 2010 al 2018, era fuggito all’estero da più di tre anni.

Le foto postate sui social ritraevano un ponte di una nota località belga che ha permesso ai carabinieri di Larino di rintracciarlo.

Avviati i rapporti con l’ufficio creato dal Ministero dell’Interno per lo scambio di informazioni tra le forze di polizia dell’Unione Europea ha funzionato da collegamento tra i militari dell’arma e quelli di Francia e Belgio.

L’intesa attività tra i due paesi ha portato a rintracciare l’uomo che è stato fermato e identificato attraverso le impronte digitali.

Il 47enne al momento della cattura aveva documenti falsi ed su di lui pendevano due mandati d’arresto europeo.

In Belgio gestiva un ristorante che aveva chiamato Rotello come il suo paese d’origine.

Le indagini svolte anche oltre i confini dell’Unione Europea sono state dirette dalla Procura Generale dell’Aquila.

L’uomo ora si trova in un carcere belga e dovrà scontare 5 anni in attesa di estradizione.

Per arrivare all’uomo, è stato fondamentale lo scambio di informazioni tra l’Arma dei Carabinieri e le forze di polizia di Belgio e Francia ”,ha detto il comandante della compagnia carabinieri di Larino, il Capitano Christian Petruzzella.

Potrebbe interessanti anche:

Covid: 143 nuovi positivi, un ricovero e 224 guariti

I dati Covid adesso con il bollettino dell’Asrem. Sono 143 i nuovi positivi riscontrati in…