Giuseppe Iaciofano parla oggi della sua vita e del suo percorso professionale costellato non soltanto da soddisfazioni,  che poi sono esplose in un brand di moda tutto suo, creato a Londra e che a Londra ha preso il volo. Ma ci sono anche momenti di grande sofferenza affrontati con coraggio.

32 anni, originario di Sant’Elena Sannita è un altro talento che il Molise si è fatto sfuggire.
Un giovane con la passione per l’arte e per la moda è che oggi rappresenta un talento promettente nella Londra della Regina Elisabetta.

Da ragazzo frequenta le scuole ad Isernia, ed è li che iniziano i suoi dissidi interiori.
Inizia il suo percorso nel trasformismo, fa la drag queen per anni, anche a Campobasso.

“Quando mi travestivo nei locali ero Magda Ice, perché ero fredda. Sexy ma tendenzialmente freddo perché dentro mi sentivo così – racconta –  Poi ho detto basta: io sono Giuseppe ed è ora che inizi a capire se la gente mi apprezza per quello che sono.Ho avuto il supporto degli amici, di Serena, di mia madre, mia sorella, meno di mio padre”. Fare la drug queen lo aiuta ad approfondire il concetto di moda, tant’è che le sue mini-collezioni nascono proprio a ridosso del lavoro artistico che svolge nei locali.

Giuseppe inizia la sua formazione culturale da fashion designer.Gira l’Italia, poi  parte per New York per un breve periodo dove apprende e osserva altre influenze, altri modelli, altre culture. Apprende la moda in tutte le sue molteplici sfaccettature, bussa – con i suoi disegni sotto il braccio – alla porta delle grandi case di moda che apprezzano il suo lavoro e lo coinvolgono in progetti “a termine” che non lo soddisfano abbastanza “mi sentivo, come dire, un po’ usato. Invece avevo bisogno di decidere del mio destino”.

Prende il volo per Londra e nel Regno Unito inizia la sua carriera perché “Londra mi ha dato la possibilità di essere me stesso e di esprimermi senza subìre mai alcun tipo di attacco dovuto alla scelta sessuale o di altro genere discriminatorio. Ma soprattutto anche fiscalmente mi ha permesso di partire con piccoli gruzzoletti e quindi di lanciare un mio brand”.

Vladimir Luxuria e’ una sua fan: adora i suoi abiti e ama indossarli “quasi sempre”, ma “vesto molte altre celebrità”.  Ha avviato una collaborazione con cinque regioni della Cina dove ha già registrato il suo brand  e non vede l’ora di riprendere a volare come prima della pandemia.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente sulla Bifernina, oggi l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo

E’ stato conferito all’anatomopatologo Massimiliano Guerriero l’incarico di effettuare l’a…