I militari della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, hanno concluso le indagini relative ad un furto perpetrato ai danni di un’autovettura lasciata in sosta nel parcheggio antistante ad una chiesa di un paese limitrofo.

Nel particolare, dalla visione delle immagini estratte da un sistema di videosorveglianza è stato individuato un uomo, residente in un’altra provincia, che dopo aver osservato all’interno della varie autovetture in sosta, con particolare abilità e rapidità ha aperto la portiera ed il cofano posteriore di una di queste rubando dall’interno una borsa lasciata dalla proprietaria, nel cui interno era custodita una somma in contanti per circa 500 euro nonchè carte di credito bancoposta.

Il malvivente, dopo essersi allontanato dal luogo del furto, ha altresì utilizzato la carta bancoposta sottratta per effettuare un prelievo di circa 700 euro ad Isernia ed acquistare materiale elettronico e generi alimentari per circa 1300,00 euro.

Il comportamento delittuoso dell’uomo, con a carico numerosi precedenti penali, è stato così segnalato all’Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessanti anche:

Incidente sulla Bifernina, oggi l’autopsia sul corpo di Alessandro Palazzo

E’ stato conferito all’anatomopatologo Massimiliano Guerriero l’incarico di effettuare l’a…