Simula una rapina in casa ma messa alle strette dai carabinieri confessa di essersi inventa tutto. E’ accaduto a Sepino nel pomeriggio di ieri quando un uomo, tornando a casa, ha trovato la compagna a terra sul pavimento che in preda al panico ha riferito di essere stata aggredita da due uomini che poi si sono fatti consegnare mille euro in contanti, soldi della pensione del compagno che erano tenuti nascosti tra i bicchieri.
La donna si è più volte contraddetta davanti ai militari fino a quando, dopo essere scoppiata a piangere, ha chiesto di poter andare in bagno, dove ha tentato di disfarsi di parte dei soldi, prima di uscire e decidere di consegnare il denaro al maresciallo e confessare di aver simulato la rapina per appropriarsi dei soldi del compagno.
Anche se l’uomo ha poi deciso di non denunciare la compagna, quest’ultima dovrà comunque rispondere davanti all’autorità giudiziaria di simulazione di reato e procurato allarme.

Potrebbe interessanti anche:

Castel del Giudice, attivo il nuovo ATM Postamat

Prosegue il programma di impegni di Poste Italiane a favore dei piccoli comuni molisani. È…