Pareggio con qualche recriminazione per i lupi. Buona la prestazione del Campobasso che ha saputo comandare i giochi contro il Francavilla per buona parte dell’incontro. Peccato davvero, perché i rossoblu ai punti avrebbero meritato i tre punti che mancano, lo ricordiamo, dal successo maturato a Torre del Greco, a seguire 4 pareggi e 2 sconfitte. La squadra gioca bene e riesce ad essere propositiva e pericolosa in attacco, purtroppo come spesso succede alla prima azione offensiva degli avversari si subisce. Quello che è successo anche sabato contro i pugliesi, pareggio del Francavilla al primo tiro in porta, bellissima la marcatura di Maiorino, e sorpasso alla seconda conclusione, questa volta con un colpo di testa di Caporale. Si subiscono sempre gli stessi gol, da calcio piazzato ( a memoria Bari, Picerno, Latina, Francavilla) e da cross da fondo campo, altra croce per la difesa campobassana. Peccato perché contro il Francavilla, Raccichini non si è mai sporcato i guantoni se non per l’ordinaria amministrazione. Questo testimonia che la fase difensiva è stata buona come anche la prestazione dei singoli ma siamo in Lega Pro e bastano piccole disattenzioni per subire gol. 30 le reti  al passivo dopo 16 gare, un passivo da sicuramente migliorare. Dobbiamo anche dire che la squadra realizza con grande continuità, ad esempio il Francavilla solo in 5 circostanze ha subito 2 o più reti, sabato i lupi hanno messo spesso e volentieri in difficoltà una difesa che è tra le migliori del girone C.

Campobasso in linea con la media salvezza, 18 punti maturati in 16 giornate con due lunghezze di margine sulla zona play out. Vero che è una distanza esigua, altrettanto vero che il campionato è e sarà questo sino alla fine, in lotta costante per arrivare all’obiettivo salvezza al termine della stagione. Dopo due pareggi casalinghi, contro avversari quotati, il calendario prevede l’importantissima sfida di Vibo Valentia. Tre gare alla fine del girone di ritorno, Vibonese, Catanzaro in casa e Potenza, l’anno solare si chiuderà con l’infrasettimanale prenatalizio, valido per la prima di ritorno, contro l’Avellino a Selvapiana. Le due trasferte sono fondamentali per il cammino del Campobasso, a partire da domenica prossima. Gli scontri diretti sono e saranno decisivi e per ora, eccezion fatta per il successo contro il Monterosi, i lupi hanno perso contro Messina, Andria e Latina, un solo pareggio, contro il Picerno. Vibonese ultima in classifica con appena dieci punti, calabresi che hanno vinto solo una volta, in casa contro il Latina. In casa Campobasso il focus è già alla gara di domenica, possibili rientri per Di Francesco e Candellori che saranno monitorati costantemente in settimana.

Potrebbe interessanti anche:

Lo schiacciatore Lorenzo Esposito firma con l’EnergyTime Spike Campobasso

Un nuovo elemento per l’Energy Time Spike Devils Campobasso, ma non un volto nuovo per il …