Vincenzo Scarano, capogruppo di minoranza di “Agnone – Identità e Futuro”, è stato duramente attaccato dal Consigliere Regionale Andrea Greco che ha espresso tutto il suo rammarico in merito alla candidatura del Consigliere di Agnone nella lista di centrodestra alle prossime elezioni provinciali di Isernia.

Infatti, la lista “Identità e Futuro” di Scarano era stata sostenuta proprio da Greco alle scorse comunali di Agnone, trovando però sconfitta contro la lista “Nuovo Sogno Agnonese” guidata dall’attuale Sindaco Daniele Saia.

Di seguito, la presa di posizione di Greco: “Voglio prendere le distanze dalla decisione di Vincenzo Scarano di candidarsi nella lista del centrodestra alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale di Isernia. Lo faccio con la serenità d’animo di chi è convinto che i salti della barricata non facciano bene alla politica, a qualsiasi livello istituzionale e a qualsiasi latitudine. Ma lo faccio anche con la ferma convinzione che i cittadini, mai come in questo momento, chiedano convinzione e coerenza di idee oltre che soluzioni ai propri problemi. Ho appreso della decisione di Scarano solo ieri in tarda mattinata, praticamente a consuntivo, ovvero dopo la presentazione delle liste, anche se è una decisione che non mi sorprende.

Da tempo l’avvocato sembra occupato a riposizionarsi a livello politico piuttosto che concentrato sui problemi della città di Agnone. È un comportamento dal quale mi dissocio visto che l’avvocato siede in Consiglio comunale grazie anche all’appoggio del sottoscritto, ma è soprattutto un comportamento che non fa il bene della comunità. Scarano è candidato con i rappresentanti diretti e indiretti di un sistema politico e partitico che da decenni a questa parte sta lentamente ma inesorabilmente uccidendo Agnone e tutto il Molise.

È lo stesso sistema contro il quale io combatto ogni giorno, già da prima di entrare nelle istituzioni. Ciascuno può prendere le decisioni politiche che ritiene opportune, ma deve sempre assumersi le responsabilità annesse. Davanti ai cittadini e di chiunque gli conceda fiducia

Potrebbe interessanti anche:

Poggio Sannita non ricorda il Giorno della Memoria, Palomba: “Ancora una volta silenzio”

Poggio Sannita non ha ricordato l’importante Giornata della Memoria. A sottolinearlo…