La scoperta della nuova variante sudafricana, la Omicron, sta spingendo le autorità sanitarie ad accelerare ulteriormente sulla campagna vaccinale, in particolare sulla terza dose che, secondo gli esperti, dovrebbe mettere al riparo dall’infezione da Covid ed in particolare dalle conseguenze gravi, compresa l’ospedalizzazione. In Molise la campagna per la somministrazione del cosiddetto booster è già partita e a giudicare dai dati, sta procedendo in maniera spedita. La conferma arriva anche dal monitoraggio realizzato dalla fondazione Gimbe secondo cui il Molise risulta essere la regione con la percentuale più alta di somministrazione di terze dosi, attestandosi al primo posto, con il 46,8%. Seguono Toscana e Lazio. Ultima la Sicilia con il 14,9, mentre la media nazionale è del 29,1%. Sono 44.652 molisani che hanno già ricevuto la dose booster.

Potrebbe interessanti anche:

Malore in auto, muore 91enne a San Martino

Una donna di 91 anni è deceduta nel pomeriggio di oggi a causa di un malore mentre era all…