Daniele Saia, Sindaco di Agnone, è stato ospite dell’ultima puntata del programma “Ingresso Libero” di Telemolise. Durante il dibattito, moderato dal giornalista Piacentino Salati, il primo cittadino agnonese ha affrontato la questione relativa all’annullamento della ‘Ndocciata dell’8 dicembre a causa del dilagare della pandemia da Covid-19.

A riguardo Saia ha confermato l’intenzione dell’Amministrazione di realizzare un evento simbolico che possa onorare la tradizionale ricorrenza del fuoco, almeno per il 24 dicembre prossimo.

Inoltre, il Sindaco ha anche svelato l’idea progettuale riguardante l’ampliamento della ‘Ndocciata per realizzare l’evento de “I riti del fuoco”.

Per promuovere al meglio una manifestazione non bisogna unicamente guardare al proprio giardino. Bisogna fare rete costruendo ponti e collegamenti, soprattutto in un territorio piccolo come quello molisano in cui l’unione fa la forza.  – ha spiegato Saia – Per questo, l’Amministrazione comunale di Agnone ha proposto di federare i fuochi del Molise per dare vita ad un mese interamente dedicato ai riti del fuoco facendo partecipare alla ‘Ndocciata anche la faglia di Oratino, le ‘ndocce di Civitanova del Sannio, le farchie di Montefalcone nel Sannio e le ‘ndocce di canne di Belmonte del Sannio. Siamo già a lavoro per la firma di un protocollo di intesa a riguardo.

Con l’annullamento della manifestazione dovuto al Covid-19, tale iniziativa è solo rimandata. Nei prossimi anni Agnone dovrà puntare a rendere la ‘Ndocciata un evento trainante per l’economia della cittadina non solo nelle due date di riferimento, ma anche per l’intero mese di dicembre.
Ulteriori dettagli sulla firma del protocollo e sulle iniziative simboliche in fase di lavorazione saranno comunicati nei prossimi giorni.

Potrebbe interessanti anche:

Castel del Giudice, attivo il nuovo ATM Postamat

Prosegue il programma di impegni di Poste Italiane a favore dei piccoli comuni molisani. È…