Personale della Squadra Mobile di Isernia ha eseguito un’ordinanza di arresti domiciliari a carico di un uomo, accusato di atti persecutori a danno di una giovane donna isernina, in sostituzione della misura del divieto di avvicinamento, cui lo stesso era stato sottoposto appena una settimana prima.

Il provvedimento si rendeva necessario a seguito della violazione della precedente ordinanza cautelare. Le indagini accertavano che l’uomo seguitava a denigrare e minacciare via social network la sua ex, fino ad arrivare a presentarsi sul luogo di lavoro della stessa, minacciandola di ritorsioni per la denunzia fatta, tanto che la donna si vedeva costretta a richiedere l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato.

Potrebbe interessanti anche:

Malore in auto, muore 91enne a San Martino

Una donna di 91 anni è deceduta nel pomeriggio di oggi a causa di un malore mentre era all…