La bretella che collega Castelpizzuto con la provinciale 21 è finalmente aperta e percorribile, ma solo per le auto.

Pedoni e mezzi di soccorso transiteranno invece per la strada provinciale, aggiustata alla meglio dai tecnici della Provincia. Le decisioni sono state prese dal presidente di via Berta, Alfredo Ricci, e dal Sindaco di Castelpizzuto, Carla Caranci.

Alfredo Ricci ha messo fine dunque a settimane di indecisione. «Non siamo disposti a la­sciarla chiusa – ha detto Ricci­ – è pronta da tempo e non ci sono ulteriori verifiche da ef­fettuare». E da oggi la bretella è percorribile. «A decorrere da oggi – afferma l’ordinanza della Provincia – il traffico sarà de­viato attraverso un’area di proprietà privata della Santa Croce, su aree di proprietà del Comune di Castelpizzuto, costituite da un parco pubbli­co e da una strada comunale. Il transito veicolare su tale by­ pass, ovvero fino all’interse­zione con la strada comunale, potrà avvenire con l’istituzione di un senso unico al­ternato, regolato da un semaforo, con divieto di transito a motocicli, biciclette e pedoni. La Provincia provvederà a cu­rare la manutenzione del by­ pass provvisorio».

Contemporaneamente il Comune di Castelpizzuto ha emesso un ordinanza che chiude ai pedo­ni e ai mezzi di soccorso la bretella. Cittadini e ambulan­ze potranno passare sull’arteria franata. Nell’ordinanza in­fatti, si legge che “constatato che la Provincia ha provveduto ad effettuare gli interventi richie­sti sul tratto di strada franato, il transito pedonale e dei mezzi di soccorso da e per Castel­pizzuto può avvenire attraver­so la Strada Provinciale 21.”

 

Potrebbe interessanti anche:

Malore in auto, muore 91enne a San Martino

Una donna di 91 anni è deceduta nel pomeriggio di oggi a causa di un malore mentre era all…