La settimana tipo è ripresa in anticipo per il Campobasso. Non solo i rossoblu saranno di scena di sabato, ma anche Bari – Latina e Catania – Potenza. A dire il vero tre incroci con lo stesso tema, cioè lotta salvezza contro squadre di profili più elevati. Il Campobasso cercherà di sfruttare pienamente la seconda interna consecutiva confidando ancora in un pubblico cosi numeroso com’è stato domenica contro il Foggia. Cudini incrocia le dita per recuperare Candellori, uno dei punti di riferimento del centrocampo. In tal senso fra oggi e domani sono attese novità in quanto il giocatore si sottoporrà a degli esami strumentali per verificare se la lesione si è cicatrizzata. Intanto, ieri Candellori ha partecipato regolarmente ai lavori. Alcune defezioni confermate come quelle di Menna e Di Francesco. Quest’ultimo sente ancora un po’ di fastidio per cui lo staff medico del Campobasso è orientato a procedere con cautela. Di Francesco dovrebbe scendere nuovamente in campo a Vibo Valentia.

Dopo aver incassato i complimenti di Zeman, non un personaggio qualunque nel mondo del calcio, i rossoblu dovranno provare a rialimentare una classifica che tiene il Campobasso a galleggiare a ridosso della zona play out. Vista la distanza non eccessiva dal giro di boa, qualcuno potrebbe già iniziare a fare delle tabelle in vista della sosta: l’ideale sarebbe girare a quota ventidue, ventitré punti all’ultima di andata prevista il diciannove dicembre. Un girone di andata con questo ritmo potrebbe essere in linea con una quota salvezza ipotizzabile. Se è vero, come pare, che nel girone C davvero ogni gara può prestarsi a qualsiasi risultato, allora è altrettanto fuori dubbio che quando non si riesce a vincere per varie ragioni, allora bisognerebbe non perdere. Un punto riesce a muovere la classifica com’è stato nell’ultimo turno.

Il Francavilla di mister Taurino rimane in posizione alta nonostante la prima sconfitta interna in assoluto contro la Turris. I pugliesi tallonano proprio l’Avellino e sono in piena zona play off. Una gara ostica per i rossoblu che già in passato hanno dimostrato di essere all’altezza del compito contro squadre di rango superiore sulla carta. Si prenda da esempio la vittoria in casa della Turris, squadra che riscuote molti consensi per il modo di giocare e per i risultati, terza in classifica a quota ventotto. Attiva già da ventiquattro ore la prevendita per Campobasso – Francavilla dove sarà lecito attendersi una cornice di pubblico dello stesso livello di domenica scorsa.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, Cln Cus Molise, in casa della Mirafin una gara da non sottovalutare. Di Lisio: “Testa e cuore per proseguire l’ascesa”

Il Circolo La Nebbia Cus Molise battendo la Toimbesi ha centrato il quinto risultato utile…