Ieri pomeriggio, ad Agnone nella chiesa Maria SS. di Costantinopoli, si è tenuta la celebrazione organizzata dai Carabinieri di Agnone in onore della Virgo Fidelis, loro celeste patrona. Nell’ambito del festeggiamento è stato inserito anche il ricordo della 80° anniversario della difesa messa in atto dai militari italiani a Culquaber.

La funzione religiosa, presieduta da Don Onofrio Di Lazzaro, ha rappresentato un momento significativo non solo per celebrare il culto della Madonna, ma anche per rendere onore ai militari dell’Arma che lavorano ogni giorno per la nostra sicurezza. Ringrazio pertanto il Comandante Carlo Alberto Evangelista e i suoi agenti per la determinazione e lo spirito d’iniziativa. – ha commentato il Sindaco Daniele Saia che ha preso parte alla celebrazione – La scelta della Virgo Fidelis come patrona dei Carabinieri è simbolica in quanto sottolinea la grande fedeltà alla missione affidata alle due parti, da un lato Maria con la sua missione di essere madre di Gesù e dall’altro l’obiettivo di mantenimento della pace e della giustizia da parte dell’Arma. Il patto di fedeltà alla sicurezza e al benessere dei cittadini non è unica prerogativa dei Carabinieri, ma anche di tutti noi Amministratori che abbiamo il compito di lavorare per realizzare una società più giusta ed equa. Ed è un patto che va rinnovato costantemente, giorno dopo giorno.”

Potrebbe interessanti anche:

Reti Mediaset oscurate, a San Pietro Avellana monta la protesta

È da due giorni che a San Pietro Avellana risultano oscurate le reti Mediaset. A seguito d…