Una sosta di fatto di tre settimane dall’ultima gara disputata (lo scorso 30 ottobre all’Arena contro il Viterbo) con, nel mezzo, i rinvii dei match a Terni e in casa contro Roseto. Al pari della prima squadra, così, anche La Molisana Magnolia Campobasso ‘cadetta’ ha vissuto, ma per motivi diversi, una fase di break non legata agli impegni delle nazionali (anche se, sul versante rossoblù, la slovena Zala Šrot è stata impegnata con la selezione del suo paese, andando anche tra le dodici a referto nella sfida interna con la Turchia).
FRASCATI IN VISTA Per i #fiorellinidacciaio, da calendario, ci sarà la sfida con un Frascati ancora a secco di referti rosa. Complice l’anticipo al sabato della prima squadra contro Venezia, il tradizionale slot del sabato pomeriggio alle ore 17 sarà sostituito, per questa circostanza, dal posizionamento domenicale con palla a due alle ore 18.45 e direzione arbitrale affidata al foggiano Marco Di Pietro (già secondo del match con Viterbo) ed al sipontino Francesco Buonasorte. Dalla sua, però, il tecnico delle rossoblù Franco Ghilardi è pronto a tenere sulla corda le sue, invitandole apertamente a non guardare la classifica delle antagoniste dirette. «Gli zero punti in classifica delle nostre avversarie non devono ingannarci. Frascati ha in organico alcuni elementi stranieri di qualità. A livello tattico, tra l’altro, imbrigliano particolarmente le avversarie, utilizzano
molto la zona».
POSSIBILI ASSENZE Peraltro, le giovani magnolie, nella circostanza, dovranno fare i conti con dei probabili forfait. Quelli cioè della pivot azzurra Egwoh e dell’argentina Federica Del Bosco, alle prese con altrettanti problemi fisici. Non al top, tra l’altro, anche Giorgia Amatori reduce da una distorsione alla caviglia. Al gruppo – dopo gli impegni con la Slovenia – da giovedì si è riaggregata Zala Šrot «che però è in buone condizioni ed ha
lavorato sodo e bene con la nazionale», aggiunge il trainer rossoblù.
MARATONA CESTISTICA Quella di domenica, tra l’altro, sarà la prima gara di un autentico tour de force per le rossoblù da qui a fine anno solare.
«Sarà una bella sequenza, considerando che, dietro l’angolo, c’è anche l’avvio del torneo di under 19. Ma sarà un’occasione di ritrovare il campo il che, dopo una stagione e mezza di stop a causa del Covid-19, rappresenta per le ragazze una gran bella sensazione. La speranza è che la curva pandemica non finisca per influenzare nuovamente la situazione e ci dia l’opportunità di poter rivivere nuovamente quei ritmi per certi versi forsennati».
PIANO PARTITA Nel frattempo, però, c’è un Frascati da affrontare secondo i canoni di un piano partita ben determinato. «Dovremo giocare la nostra pallacanestro – chiosa Ghilardi – fatta di tanto entusiasmo, corsa e collaborazioni. In particolare, sarà determinante pensare alle nostre situazioni di gioco, cercando di farle bene, più che speculare sulle qualità dell’avversaria».

 

Fonte: Ufficio stampa

Potrebbe interessanti anche:

Calcio a 5, A2, Cln Cus Molise, sabato al Palaunimol arriva un Ecocity stellare. Mister De Bella: “Il nostro obiettivo è la promozione, guai sottovalutare la squadra molisana”

Una squadra stellare arriverà sabato al Palaunimol per sfidare il Circolo La Nebbia Cus Mo…