I Comuni molisani sono “vittime” della cattiva gestione della Regione Molise rilevata dalla Corte dei Conti.

Ad affermarlo il Presidente della sezione molisana di ALI, la Lega delle Autonomie Locali, Luigi Valente, secondo il quale l’udienza pubblica della Corte dei Conti – che c’è stata in settimana a Campobasso – di parificazione del rendiconto generale della Regione Molise per l’esercizio 2020 ha evidenziato ciò che, a suo dire, si temeva; le forti negatività dei conti dell’Ente regionale, con gli atti che sono stati inviati all’ANAC, nonostante il bilancio sia stato parificato – continua Valente di ALI Molise – con enorme disavanzo di ben 493 milioni di euro.

Tra le criticità più evidenti, secondo la Lega delle Autonomie Locali, la mancanza di una riforma del trasporto pubblico locale ed i numerosi contenziosi in atto, in particolare quelli della Asrem.

Una situazione – continua il Presidente Valente che è anche Sindaco di Vinchiaturo – che penalizza anche i Comuni che, dice, sono costretti subire direttamente gli effetti della cattiva gestione amministrativa e contabile operata dalla Regione Molise, tanto da dover spesso far fronte con i propri bilanci al pagamento di imprese e professionisti, poiché da anni non riescono ad ottenere la liquidazione dei finanziamenti regionali; e ciò anche al fine di evitare contenziosi.

Per questo il Presidente regionale di ALI, Valente, auspica che l’invito rivolto alla Regione Molise dalla Corte dei Conti a porre rimedio alle pesanti criticità evidenziate non resti solo una formale esortazione e che si concretizzi in una gestione più oculata e trasparente, anche al fine di preservare i comuni da quelle che vengono definite ulteriori e gravi inadempienze.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, scende la curva del contagio. Intanto Toma approva il decreto che prevede 50 milioni del Por

Non accadeva da settimane: numero di casi inferiore a 100 e tasso di positività che scende…