“Vivaldi, la bella stagione”: va in scena la nuova sfida teatrale firmata da Andrea Ortis.  Ricostruzione narrativa e musicale nel segno dell’opera più famosa del compositore barocco, il nuovo spettacolo debutterà in Molise con due date all’Auditorium di Isernia e al Teatro Savoia di Campobasso.

Prodotto da Ouverture associazione culturale con Lara Carissimi nel ruolo di produttore esecutivo e selezionato e finanziato nell’ambito del bando Turismo è Cultura della Regione Molise, “Vivaldi, la bella stagione” è come un viaggio a ritroso condotto dalla voce di Ortis, che dal Novecento corre tra i secoli passati, soffermandosi sugli avvenimenti principali dell’Italia e dell’Europa del tempo, per arrivare alla Venezia di fine ‘600, dove trova casa il genio di Antonio Vivaldi.

Sette violini, due viole, due violoncelli, un contrabbasso, un clavicembalo, una cantante, due danzatori, un narratore, 90 minuti di ricostruzione delle atmosfere tipiche del tempo tra effetti speciali e proiezioni in 3D.

“Questo nostro spettacolo nasce come tributo a uno dei compositori più rappresentativi della storia musicale italiana, ma è anche molto altro – anticipa il regista Andrea Ortis –. Attraverso scrittura, immagini 3D, musiche e danze, abbiamo costruito la grande bellezza di città come Venezia e Vienna, nello splendore degli anni a cavallo tra XVII e XVIII secolo, ed è in quel mondo magico e suggestivo che portiamo il pubblico”.

“Vivaldi, la bella stagione – aggiunge la produttrice esecutiva Lara Carissimi –, rappresenta una nuova scommessa artistica importante che abbiamo affrontato, come sempre, con l’amore che abbiamo per la cultura. Ringraziamo l’assessore regionale Vincenzo Cotugno che di nuovo ha dimostrato di credere alla qualità del nostro lavoro. Siamo particolarmente felici di debuttare a Isernia e a Campobasso”.

La musica sarà eseguita dal vivo dall’orchestra barocca “La bella stagione” diretta dal maestro Antonello Capuano, secondo lo schema d’organico in uso al tempo nelle corti di tutta Europa. Spicca la presenza del primo violino Marco Palmigiani e,  con Andrea Ortis, quella della cantante molisana MariaCarmen Iafigliola.

Lo spettacolo all’Auditorium Unità d’Italia di Isernia, sabato 27 novembre, inizierà alle ore 21. Al Teatro Savoia di Campobasso, domenica 28, gli spettacoli saranno due, rispettivamente alle ore 17 e alle ore 21. Prevendite su ciaotickets.

 

Potrebbe interessanti anche:

Ferrazzano, petali di fiori e una canzone di Irama per l’addio a Marco Di Palma

Petali di fiori sulla strada per l’ultimo viaggio nel suo paese. Ferrazzano ha salut…