28.9 C
Campobasso
domenica, Giugno 16, 2024

Isernia, la presentazione della “Seduta Spiritica” di Iovane

AttualitàIsernia, la presentazione della "Seduta Spiritica" di Iovane

La seduta spiritica di Antonio Iovane pubblicato da Minimum fax, è una storia assurda, e a scriverlo e a raccontarlo, durante la presentazione del suo libro all’Ex Lavatoio a Isernia, è lo stesso autore del libro.

Nel 1978, durante il sequestro Moro, alcuni professori universitari più o meno quarantenni, bolognesi, cattolici progressisti e democratici, fanno una seduta spiritica. Evocano gli spiriti di Don Sturzo – fondatore del Partito Popolare – e di Giorgio La Pira – sindaco democristiano di Firenze – e fanno muovere un piattino da caffè su un foglio, dove erano state scritte le lettere dell’alfabeto.
I movimenti del piattino creano le parole “Gradoli”, “casa”, “cantina”.

Tutti, dopo quarantatrè anni continuano a portare avanti questa versione.

Per indagare su questa storia Antonio Iovane ha messo in ordine, uno dietro l’altro, fatti e testimonianze. Mescolando finzione e reportage, interviste, memorie e autobiografia, ha trasformato in azione tutto quello che è stato raccontato dai protagonisti della seduta spiritica. È una ricostruzione indiziaria, un racconto inchiesta che mette in rilievo gli equivoci e le circostanze ambigue di questa storia e a cui l’autore non crede affatto.

Iovane non fa del complottismo, ma riporta le connessioni e gli scambi intercorsi tra politici e politicanti con servizi segreti, la banda della Magliana e la camorra intorno al corpo di Aldo Moro prigioniero.

Ultime Notizie