E’ drammatico il bilancio dell’ultimo Bollettino Asrem che riporta due vittime del Covid. Si tratta di una donna di 96 anni di Campobasso, che era ricoverata nel reparto di Malattie infettive del Cardarelli e di un’altra 96enne di Roccasicura, deceduta nella propria abitazione. Sale così a 501 il numero delle vittime per Covid dall’inizio della pandemia. Sono invece meno preoccupanti le notizie che giungono sul fronte dei contagi. Sono solo due i nuovi positivi, uno a Campobasso, l’altro ad Isernia, riscontrati su 419 tamponi processati, con il tasso di positività che scende allo 0,47%. Non ci sono guariti e neppure nuovi ricoveri. Al Cardarelli, i pazienti ospedalizzati per Covid sono 6, di cui 5 in Malattie infettive ed uno in Terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 116.
Intanto, secondo il monitoraggio settimanale elaborato dall’istituto superiore di sanità aumenta il numero delle regioni con incidenza di casi sopra la soglia critica fissata in 50 su 100mila abitanti. Le regioni sono 13. Il Molise è invece la regione con l’incidenza più bassa, 11,1 e resta a rischio moderato, come il resto del Paese. Anche l’indice rt della nostra regione è il più basso d’Italia: 0.73 contro lo 0.22 della scorsa settimana. Una situazione che al momento sembra essere dunque sotto controllo e riportata anche nella mappa del centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie che monitora l’avanzare della pandemia da Covid nei Paesi europei. Il Molise, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Sardegna e Basilicata sono le uniche regioni in Italia ed in Europa a mantenere il colore verde. In questi territori si registrano contagi inferiori a 50 su 100mila abitanti.

Potrebbe interessanti anche:

Sanità: accolto ricorso Gemelli Molise, sospesa efficacia decreto Toma

Il Tar Molise ha sospeso l’efficacia del decreto commissariale e di tutti gli atti c…