Perfettamente riuscito l’intervento a Damiano Menna presso la clinica Villa Stuart di Roma. Il giocatore ha già lasciato la struttura per trascorrere il periodo di convalescenza. La riabilitazione sarà graduale. Entro fine mese previsto il ritorno in squadra. Probabilmente la scelta più saggia effettuare l’operazione all’ernia per non trascinare troppo il malessere del giocatore.

Squadra concentrata sull’anticipo della tredicesima contro il Catania, la seconda siciliana avversaria consecutiva. Il Campobasso vuole, ma forse deve, trasformare Selvapiana nel suo catino dove costruire la salvezza punto dopo punto. Certo è che l’andamento esterno è di quelli importanti e sta pesando molto in classifica, però anche motivi di opportunità impongono alla squadra di alzare la media interna. L’ultima ed unica vittoria interna è datata 3 ottobre contro la Paganese. Il Catania non gioca, invece, dallo scorso ventiquattro ottobre: trasferta vincente a Viterbo contro il Monterosi decisa da una doppietta di Moro, un gol di Russini ed un altro di Greco. I rossoblu molisani e quelli etnei hanno gli stessi punti, ma il Catania, solo per la cronaca, ha una ripartizione più equa dei punti fatti: sette in casa ed otto in trasferta. Il Campobasso: quattro in casa ed undici in esterno.

Menna

Cudini confermerà il 4-3-3 ma con delle novità di formazione: dentro uno fra Sbardella o Magri al fianco di Dalmazzi. A destra spazio a Fabriani, sulla corsia mancina ancora in essere il dubbio fra Pace o Vanzan. Sarà il giorno del rientro di Ladu dopo mesi di assenza prolungata. Da stabilire se Cudini vorrà gettarlo nella mischia sin da subito o meno. A centrocampo i nomi gettonati sono i soliti, quelli di Bontà, Candellori e Tenkorang, ma da domani il rientro del sardo e lo stesso Persia sono già due importanti alternative per il tecnico. Attacco che rivedrà la convocazione di Di Francesco. Una buona notizia per Cudini e per il giocatore che ha sbrigato prima del previsto l’infortunio rimediato il venti ottobre scorso a Torre del Greco. Emmausso e Parigi pronti in caso di necessità. Variazione di orario per la prossima trasferta del Campobasso prevista a Latina: si giocherà dalle 14:30, non più alle 17:30. Per Campobasso – Catania di domani fischietto affidato al signor Cascone di Nocera Inferiore.

Fra le gare da seguire con maggiore interesse c’è la trasferta del Bari a Castellammare di Stabia, ma anche Vibonese – Monopoli. Sarà l’ultima della classe a saggiare le reali possibilità dei pugliesi, mina vagante e seconda in classifica. Derby tutto lucano fra Potenza e Picerno; interessante in chiave play off la sfida fra l’Avellino, ancora privo dell’infortunato Carriero ed il Taranto abbastanza costante nei risultati. Altra gara simile ad un testa coda, quella fra il Catanzaro a quota venti ed un Messina che gradualmente prova a mettere fieno in cascina.

La Paganese che giocherà a Foggia per il 12esimo turno comunica che a seguito di una positivitá emersa all’interno del Gruppo Squadra, è stato immediatamente attivato il protocollo sanitario. La persona risultata positiva al tampone molecolare è asintomatica, ed è stata posta in isolamento come da protocollo. Conseguentemente l’intero Gruppo Squadra  si è sottoposto ad un ciclo di test Anti-Covid19, mediante tampone molecolare, il quale ha dato esito negativo.

Potrebbe interessanti anche:

Calcio, Lega Pro, Merkaj approda a Campobasso, Vitali saluta. Domenica sfida importantissima per i lupi

Nella tarda serata di ieri si è chiuso ufficialmente il passaggio del classe 2002 Pablo Vi…