Dall’inizio della pandemia è trascorso oltre un anno e mezzo, un fronte quello della lotta al virus che ha visto l’Azienda sanitaria regionale in prima linea. Da parte del DG dell’Asrem, Oreste Florenzano, arriva una valutazione complessiva delle attività, a partire dal fronte delle vaccinazioni. Sono state proprio queste a determinare una svolta anche sul fronte della programmazione delle attività aziendali, soprattutto sul fronte della prevenzione. Un successo l’ “ottobre rosa” per la prevenzione del tumore al seno; adesso col “novembre azzurro”, sarà il tumore alla prostata l’oggetto della nuova campagna di prevenzione.

Uno dei problemi cronici della sanità molisana è quello della carenza di personale. Un fronte sul quale l’Azienda sanitaria si è attivata con una serie di concorsi dall’esito altalenante, con bandi rispetto ai quali non c’è stata una risposta adeguata al fabbisogno. Anche su questo versante, tuttavia, l’attività dell’Asrem va avanti nelle operazioni di reclutamento.

Va ricordato che il piano assunzionale programmato dall’Azienda sanitaria prevede il reclutamento di mille persone in tre anni. Un programma annunciato già da qualche settimana dal presidente della regione e commissario Toma. In parte si tratterà di sostituire il personale che progressivamente andrà in quiescenza per completare il programma con nuove assunzioni.

Potrebbe interessanti anche:

Patrimonio architettonico da salvaguardare, l’appello dell’ex sindaco di Trivento Tullio Farina

Patrimonio architettonico da salvaguardare, l’appello dell’ex sindaco di Trivento Tullio F…