In occasione della riunione della Commissione nazionale Politiche agricole  è stata inserita all’Ordine del giorno una richiesta dell’assessore Nicola Cavaliere sulla problematica legata ai cinghiali e alla fauna selvatica. “È stata condivisa da tutti i colleghi la proposta di affrontare l’emergenza in maniera determinata, soprattutto nei confronti del governo che va obbligato ad intraprendere le misure utili a superare una fase così critica e mettere in campo soluzioni strutturali che abbiano effetti concreti nel lungo periodo – ha commentato l’assessore Cavaliere – Domani saremo in audizione presso la Commissione Agricoltura alla Camera, per esporre la nostra richiesta di modifica della legge 157/92, ormai anacronistica. Contemporaneamente, si chiederà un’audizione al ministro dell’Ambiente, competente in materia, per verificare l’effettiva disponibilità  a procedere alle modifiche del suddetto testo in linea con le esigenze e le priorità attuali. Abbiamo inoltre deciso – ha proseguito l’assessore – di convocare presto una conferenza stampa, nella sede della conferenza delle Regioni a Roma, per alzare il livello dell’attenzione mediatica, per stimolare il Governo ad intervenire concretamente. Auspichiamo quindi che l’esecutivo provveda quanto prima a riconoscere lo stato di emergenza. Le Regioni – ha concluso Cavaliere – chiedono solo di essere messe nelle condizioni di governare con provvedimenti adeguati e una normativa nuova, essendo tale materia di esclusiva competenza dello Stato. Qualora queste richieste dovessero continuare ad essere ignorate, siamo pronti a forme di protesta eclatanti”.

Potrebbe interessanti anche:

Covid, 10 positivi e un nuovo ricovero al Cardarelli. Ci sono anche 11 persone guarite

Dieci nuovi contagi ed un nuovo ricovero in Malattie infettive. Sono i dati dell’ultimo bo…