Prosegue l’impegno della Polizia di Stato di Campobasso nell’attività di contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina ed in particolare in quella di monitoraggio di stranieri comunitari ed extracomunitari ritenuti socialmente pericolosi.
In seguito agli accertamenti condotti dal personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura,  è stato rintracciato in un casolare abbandonato nelle campagne del capoluogo, un uomo di nazionalità senegalese, responsabile di numerosi reati,  tra cui  violenza sessuale su minori, in materia di stupefacenti oltre a quelli di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
Nei suoi confronti è stato emesso dal Prefetto della provincia di Campobasso un decreto di espulsione con conseguente accompagnamento presso il Centro Permanente per il Rimpatrio di Potenza, in attesa di essere rimpatriato nel paese di origine con divieto di reingresso sul territorio nazionale per i prossimi cinque anni, pena l’arresto con un ulteriore accompagnamento alla frontiera.
Sempre nell’ambito dell’attività di contrasto all’immigrazione clandestina, si è svolta l’udienza di convalida del Giudice di Pace di Campobasso per l’espulsione di un cittadino gambiano, con precedenti penali a carico e già gravato da diversi ordini di espulsione  con ordine di  lasciare il territorio nazionale,  emesso  dal   Questore di Campobasso.
A seguito della  convalida del decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Campobasso, lo straniero è stato condotto dagli uomini della Questura presso la Polizia di Frontiera di Roma-Fiumicino per il rimpatrio in Gambia.

Potrebbe interessanti anche:

Anziana scomparsa a Bojano, decine di persone impegnate nelle ricerche

Si chiama Incoronata Sebastiano, ha 72 anni e vive da sola a Bojano. E’ stata vista per l’…